L’Iran sostiene che può governare il paese senza fare affidamento sulle entrate petrolifere

Un mese dopo che le sanzioni americane contro il petrolio iraniano sono tornate a galla, la Repubblica islamica continua a sostenere con toni di sfida che gli Stati Uniti non saranno in grado di soffocare tutte le esportazioni di petrolio e che il governo iraniano potrà gestire il paese anche senza fare affidamento su i proventi delle esportazioni di petrolio.

La dipendenza dalle entrate petrolifere nel bilancio dell’Iran per il prossimo esercizio finanziario che inizia nel marzo 2019 non supera il 25%, l’agenzia di stampa iraniana Fars citato Il primo vice presidente dell’Iran, Eshaq Jahangiri, ha detto martedì.

“Abbiamo insistito affinché il budget (del prossimo anno) fosse concepito e inviato al parlamento a tempo debito per inviare questo messaggio all’interno e all’esterno del paese che l’Iran potesse essere gestito senza fare affidamento sulle entrate petrolifere”, ha detto Jahangiri.

L’Iran suppone nella sua proposta di bilancio per il prossimo anno che le esportazioni di petrolio saranno sopra 1 milione di bpd , secondo il servizio di notizie del suo ministero del petrolio.

Secondo le stime statunitensi, le vendite di petrolio rappresentano l’80% di tutte le entrate dell’Iran.

Le esportazioni di petrolio iraniano sono impostato per il rilascio molto presto, il rappresentante speciale per l’Iran Brian Hook ha dichiarato in una conferenza stampa la scorsa settimana. La campagna di “massima pressione” degli Stati Uniti sta andando dietro al denaro, poiché l’80% delle entrate dell’Iran proviene dalle esportazioni di petrolio, ha detto Hook.

Correlati: La legge NOPEC è una grande preoccupazione per i membri dell’OPEC

“Abbiamo prelevato oltre 1 milione di barili dalla lista delle esportazioni iraniane e molti altri barili verranno rilasciati molto presto”, ha detto il diplomatico.

Nel frattempo, il presidente iraniano Hassan Rouhani ha ribadito martedì che gli Stati Uniti non possono impedire all’Iran di esportare il suo petrolio.

“Gli Stati Uniti hanno detto che avrebbero fermato le esportazioni di petrolio e le relazioni commerciali dell’Iran, rendendo l’Iran isolato, ma non potrebbe farlo e non sarà in grado di separare i nostri rapporti con i popoli della regione”, Rouhani disse in un indirizzo di martedì.

“Venderemo il nostro petrolio e loro non possono impedirci di farlo, ha detto Rouhani aggiungendo:” Se gli Stati Uniti vogliono fermare le nostre vendite di petrolio, nessun petrolio verrà esportato dal Golfo Persico “, secondo il discorso di Rouhani portato da il sito ufficiale del presidente iraniano.